Invasione d’amore a Tuzla

Shares

Un gruppo di giovani avventisti è sceso nelle strade della città bosniaca per portare solidarietà.

 

Una ventina di giovani avventisti provenienti da tutta la Bosnia ed Erzegovina (BiH) hanno portato il progetto “Invasione d’amore” nelle strade della città di Tuzla e hanno diffuso messaggi di pace conditi da atti di gentilezza e solidarietà.

“In passato, questa parte della penisola balcanica ha vissuto molti tipi di invasioni che hanno diviso persone e comunità” hanno spiegato gli organizzatori “I giovani hanno deciso di realizzare una invasione tutta nuova per dimostrare come l’amore e la gentilezza possano unire le persone e dare un assaggio di che tipo di futuro i giovani vogliono per il loro Paese”.

Nella speciale settimana, il gruppo ha dedicato i primi due giorni a ringraziare quei servizi pubblici fondamentali per il bene della popolazione. I ragazzi hanno visitato il pronto soccorso dell’ospedale, i vigili del fuoco, i servizi comunali e la questura, e distribuito diversi gadget per esprimere la loro gratitudine per il servizio che queste persone prestano ai cittadini.

 

 

Si sono poi dedicati ad altre attività: hanno consegnato pacchi di aiuti umanitari a sei famiglie socialmente a rischio; hanno pulito i parabrezza in un grande parcheggio e lasciato un biglietto con su scritto “Abbiamo visto che il tuo parabrezza era un po’ sporco, quindi abbiamo deciso di lavarlo così potrai vedere meglio”.

Per gli abitanti le sorprese non erano finite. I giovani hanno offerto bibite fresche ai passanti in diversi luoghi e regalato fiori alle signore che lavoravano nei negozi, nei panifici, nelle banche e in diversi altri settori. La raccolta di oltre 50 sacchi di rifiuti nell’area picnic della città ha suscitato i sorrisi stupiti dei residenti.

Nel più grande centro commerciale di Tuzla è stato allestito una SalutExpò, il check-up gratuito che offre la misurazione della pressione sanguigna, del livello di ossigeno, della glicemia e il test del peso, oltre a scoprire l’età biologica delle persone e valutare il loro stile di vita.

 

 

Una mattinata è stata dedicata esclusivamente a motivare i cittadini a smettere di fumare dando loro una mela in cambio di una sigaretta. Nel pomeriggio il parcheggio della chiesa avventista è diventato un autolavaggio gratuito dove le persone sono state invitate a portare la loro automobile. Anche la bibliotecaria locale ha portato la sua auto al lavaggio, dopo aver appreso dell’iniziativa dai media. Ha chiesto di poter scattare una foto con il gruppo di giovani e l’ha pubblicata sulla pagina Facebook della biblioteca cittadina.

“L’ultimo giorno, abbiamo realizzato una grande bandiera con su scritto ‘Invasione d’amore’ e l’abbiamo portata in giro per la città. Alla fine l’abbiamo appesa su uno dei cavalcavia mentre il suono di centinaia di clacson ci accoglieva” ha ricordato Božidar Mihajlović, direttore dell’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) in BiH, che si occupa del progetto.

“Dopo i giorni trascorsi a occuparci dei bisogni delle persone e a mostrare l’amore di Dio, non abbiamo smesso di ricevere messaggi di apprezzamento dai cittadini di Tuzla e domande su come poter far parte della nostra organizzazione” ha concluso Mihajlović.

“Invasione d’amore” è un campo annuale che mira ad abbattere i muri tra le persone e le comunità, e aiuta a stabilire non solo la tolleranza ma anche la vera unità tra le persone in Bosnia ed Erzegovina.

 

 

 

Fonte: HopeMedia Italia

Cuba: restare saldi nonostante i disordini
La Chiesa Avventista chiede di pregare per Haiti

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top