“Ci sto!”

Shares

È importante godersi e apprezzare la vita.

“Guarda, papà! Ci sto!”, urlò mio figlio di sette anni dalla lavanderia. Mia moglie e nostra figlia erano via per il weekend e noi stavamo trascorrendo del tempo “tra uomini”, come ci piaceva chiamarlo. (Non ditelo a mia moglie, ma in pratica si tratta di passare più tempo davanti alla TV, a far “marcire il cervello”, nessun orario per andare a dormire, un’igiene personale davvero limitata e tante schifezze da mangiare).

Quando sono entrato nella stanza, sono rimasto senza parole! Avevo chiesto a mio figlio di tirare fuori i vestiti dalla lavatrice e di metterli nell’asciugatrice. (I vestiti devono essere lavati, a prescindere dal tempo “tra uomini”). Così mio figlio, per non scoraggiarsi dal fatto di essere ancora piccolo e nel tentativo di velocizzare il lavoro per poi poter tornare subito al suo “marciume celebrale”, era entrato nella lavatrice!

Vedendolo, ho gridato “No! No! No!”. È uscito dalla lavatrice e ha iniziato a raccogliere i vestiti bagnati che aveva lasciato per terra. (Ancora una volta, non ditelo a mia moglie per piacere).

Uscendo dalla stanza, ho iniziato a pensare a quante volte mi sono lamentato della situazione in cui mi trovavo, che si trattasse di un lavoro, di una persona che non mi piaceva, di una crisi personale che stavo attraversando o qualsiasi altra cosa spiacevole con cui avevo a che fare. È facile concentrare i nostri pensieri sulle cose negative. Ma la cosa più difficile è riconoscere che non siamo Dio, che non sappiamo tutto. Dovremmo solo dire: “Dio, ci sto!”.

Non sto dicendo che dovremmo vivere credendo che sia tutto rosa e fiori. In questo mondo corrotto dal peccato, la realtà è difficile, ma non dobbiamo dedicare il nostro tempo concentrandoci sulle difficoltà.

Come applicare questo concetto nella vita reale? Sono contento che tu me l’abbia chiesto. Salomone, l’uomo più saggio del pianeta, ha messo tutta la vita in prospettiva, riconoscendo che un giorno a tutti toccherà di morire. Alla luce di questa dura realtà, come possiamo reagire? Eugene Peterson ha detto: “Ogni giorno è un dono di Dio. È tutto ciò che si ottiene in cambio del duro lavoro di restare in vita. Approfitta di ognuno di questi giorni! Qualunque cosa si presenti, afferrala e vai avanti, con tutto il tuo cuore! Questa è la tua ultima e unica possibilità! (The Message, cf. Ecclesiaste 9:9-10).

Anche se Salomone afferma che dovremmo vivere qui sulla terra, non sostiene di trascorrere la nostra vita passando da una festa all’altra, non scegliendo mai un lavoro e vivendo come se fossimo perennemente in vacanza. No! Ci dice che è importante godersi e apprezzare la vita. Ci ricorda che dovremmo riconoscere ogni giorno come un dono di Dio.

Nel 2019, qualunque cosa scegliamo di fare, proviamo a dire: “ci sto!”. Basta non applicare questa frase ai grandi elettrodomestici, che rischiate di perdere la garanzia.

Omar Miranda, consulente e scrittore, live con la sua famiglia a Plainville, Georgia, Stati Uniti.

Di Omar Miranda

Fonte: https://www.adventistreview.org/im-all-in

Tradotto da Tiziana Calà

Gesù esplosione di vita. Dove sei?
Cordoglio della Chiesa avventista polacca per l’omicidio del sindaco di Danzica

Avventista Magazine

La rivista ufficiale della Federazione Chiesa Avventista del Settimo Giorno della Svizzera romanda e in Ticino.

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top