Omaggio a Marcelino Garcia

Shares

Il 24 dicembre 1926 nasce Marcelino, invalido da entrambe le gambe. I medici in Spagna dicevano che non avrebbe mai camminato. Arrivato in Francia con i suoi genitori nel 1927, dopo lunghe sofferenze, sballottato tra ospedali e cliniche, all’età di 4 anni riesce finalmente a camminare da solo.

All’età di 8 anni, decise di chiedere l’elemosina per sfuggire alla carestia. A 15 anni, trova finalmente lavoro in una fabbrica, riuscendo così a mantenere la madre.

In seguito, si è sposato e si è trasferito in Svizzera, vicino a Rheinfelden, dove ha lavorato in una macelleria. Purtroppo, sua moglie si è ammalata, morendo poco dopo.

Diventato ormai vedovo, va a vivere a Renens in una stanza di una sorella avventista. Un amico spagnolo, che aveva conosciuto Eliane Béal in un campo giovani, li fa conoscere ed è nel 1972 che cominciano a frequentarsi.

Abbraccia la fede cristiana avventista, scegliendo di farsi battezzare nel giugno del 1976 dal pastore Edgard Villeneuve, nella chiesa avventista di Renens. Il 24 ottobre dello stesso anno, la coppia si sposa a Bienne.

Marcelino è stato ricoverato per un mese in ospedale a La Chaux-de-Fondse, nonostante il dolore di essere separato dalla sua Eliane, lasciandola sola, ha conservato fino alla fine la fede in Gesù, con la certezza che sarebbe tornato a prenderli per farli stare insieme in cielo!

Anne-Lise Béal

Omaggio a Willi Morosoli
Omaggio a Maria Unternaehrer

Avventista Magazine

La rivista ufficiale della Federazione Chiesa Avventista del Settimo Giorno della Svizzera romanda e in Ticino.

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top