L’ospedale avventista di Sydney è all’avanguardia

Shares

Nella giornata di lunedì 28 ottobre, una chirurgia che utilizza una nuova tecnica a ultrasuoni ad alta risoluzione è stata trasmessa in diretta streaming al Sydney Adventist Hospital, una novità per l’Australia intera.

L’intervento, eseguito da George Condous, ostetrico, ginecologo e professore associato, e dal chirurgo colorettale Walid Barto, è stato trasmesso in live-streaming per aiutare a educare i medici sui benefici dell’uso di questa tecnica, nota come sonovaginografia. Si tratta di una tecnica nascente in campo della valutazione dell’endometriosi, una malattia che colpisce circa 730.000 donne australiane nel corso della propria vita.

L’endometriosi è una malattia in cui il tessuto simile al rivestimento dell’utero cresce al di fuori di esso in altre parti del corpo. Si tratta di una malattia con un ritardo diagnostico medio di otto anni, a causa di una mancanza di consapevolezza, così come del pensiero che certi dolori siano normali oltre a una mancata educazione completa sul ciclo mestruale.

Uno studio recente ha rilevato che il 73% delle donne non si fa vedere da un medico nonostante il cronico dolore pelvico.

 

Professore associato Condous.

Il professore associato Condous ha affermato che attualmente l’unico modo per diagnosticare e capire la gravità dell’endometriosi è attraverso la chirurgia laparoscopica. Se diagnosticata, le donne devono poi sottoporsi a un altro intervento chirurgico per la sua rimozione, mettendo in conto altre operazioni in futuro, se la malattia non sparisce del tutto, cosa che purtroppo non è poi così rara.

L’ecografia ad alta risoluzione fornisce al ginecologo una migliore visione d’insieme dell’estensione dell’endometriosi della paziente. In questo caso significava che la chirurgia collaborativa può essere pianificata con entrambi i medici pronti a operare, con la paziente in grado di dare il consenso prima dell’intervento, ben consapevole dei probabili esiti chirurgici.

“Siamo l’unica unità in Australia che offre sia l’ecografia endometriosica che la laparoscopia avanzata per le donne con endometriosi”, ha dichiarato Condous.

“Inoltre, il live-streaming di questa chirurgia collaborativa che utilizza gli ultrasuoni ad alta risoluzione è una novità australiana”.

Il professore associato Condous ha detto che l’implementazione dell’endometriosi a ultrasuoni riduce i costi annuali, eliminando la necessità di laparoscopie multiple, invasive e costose.

Un rapporto pubblicato di recente sul British Journal of Obstetrics and Gynaecology, scritto in collaborazione con il dottor Condous, suggerisce che per una popolazione di 1.000 donne i costi sanitari risparmiati potrebbero superare i 900.000 dollari l’anno.

 

Di Leisa O’Connor / Record Staff

Fonte: https://bit.ly/2sGTWEB

Traduzione: Tiziana Calà

Terremoto in Albania: proseguono gli aiuti di ADRA
Preghiera e azione per l’Albania colpita dal terremoto

Avventista Magazine

La rivista ufficiale della Federazione Chiesa Avventista del Settimo Giorno della Svizzera romanda e in Ticino.

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top