Le offerte del tredicesimo sabato finanziano i progetti locali

Shares

I progetti per la costruzione di due ambulatori mobili, degli studi radiofonici e televisivi di Hope Channel e per la produzione di una serie animata per bambini sono ora possibili dopo che la Divisione Pacifico del sud (Spd) della chiesa ha ricevuto 880.000 dollari (791.000 euro), vale a dire i fondi dell’offerta mondiale del tredicesimo sabato del terzo trimestre 2019.

I progetti sono stati proposti dall’Unione transpacifica (Tpum) e dall’Unione australiana (Auc).

Nella Tpum, i fondi andranno al progetto «Ministero sanitario mobile – Salvare 10.000 dita» che punta alla prevenzione dell’amputazione delle dita dei piedi a causa del diabete. Il progetto contribuirà a creare ambulatori mobili nelle isole Vanuatu e Solomon, che si aggiungeranno alle cliniche mobili già operative nelle isole Figi, Samoa americane e Tonga. Queste strutture sanitarie consentono alle equipe di Adventist Health di visitare e curare i residenti delle aree remote e isolate. Possono anche essere utilizzate per la formazione sanitaria, programmi di screening e l’organizzazione di seminari nei territori, in collaborazione con il personale sanitario delle amministrazioni locali. Una parte dei fondi aiuterà le chiese a dotarsi di strumenti sanitari e di personale formato per insegnare una stile di vita sano e prevenire, arrestare e invertire la diffusione del diabete di tipo 2.

Un altro progetto è aprire il canale televisivo avventista Hope Channel a Tonga. Dal 2016, grazie a una parte delle offerte del tredicesimo sabato, Hope Channel entra nelle case della Nuova Zelanda; il risultato è che molti hanno conosciuto la chiesa avventista e hanno deciso di farne parte. Preghiamo per una benedizione simile a Tonga, dove non viene prodotto quasi nessun contenuto locale per mancanza di strutture e l’elevato costo di affitto dello spazio di produzione. La Missione Tonga prevede di convertire un vecchio ufficio in disuso in studi in cui produrre programmi locali.

Il presidente dell’Unione transpacifica, Maveni Kaufononga, ha dichiarato di essere molto soddisfatto del successo delle loro richieste. «Sono veramente grato alla chiesa mondiale per l’aiuto e l’attenzione ai piccoli Paesi come il nostro, ciò rende possibile la realizzazione di grandi progetti che da soli non potremmo mai attuare» ha dichiarato.

Il progetto dell’Unione australiana consiste nella produzione di una serie animata in 13 puntate, per bambini dagli 8 ai 12 anni, che segue le avventure di Daniele e dei suoi tre amici dalla caduta di Gerusalemme fino alla fine del capitolo 4.

Per il presidente dell’Auc, Jorge Munoz, la serie contribuirebbe a colmare un vuoto nella formazione biblica di alta qualità, rendendola coinvolgente per i ragazzi.

«Distribuire e promuovere una serie come questa sui media digitali può potenzialmente raggiungere milioni di bambini in tutto il mondo con il messaggio avventista e creare ponti con le chiese locali» ha affermato.

 

Fonte: Il Messaggero Avventista

Il meraviglioso dono di Dio
Il potere delle parole

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top