Crimea: pastori premiati per il lavoro svolto a favore della pace interreligiosa

Shares

L’Università Federale della Crimea (Kfu) ha ospitato di recente un incontro del Consiglio per le relazioni interreligiose. All’evento hanno partecipato rappresentanti della città di Simferopol, vari pastori, studenti, insegnanti e scienziati.

Valentin Demidov, vicecapo dell’amministrazione comunale di Simferopol, ha consegnato diplomi e riconoscimenti di gratitudine a varie persone presenti, tra cui due pastori della chiesa avventista: Eduard Siminyuk, presidente della Missione in Crimea; e Valery Dubok, della seconda comunità avventista di Simferopol. I due ministri di culto hanno ricevuto il riconoscimento per la loro opera coscienziosa, il contributo speciale allo sviluppo della spiritualità e il lavoro attivo svolto per mantenere la pace e l’armonia interreligiosa nella città.

Gli avventisti svolgono diverse attività sociali in Crimea. Quest’anno, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Simferopol, hanno donato, tramite Adra, un lotto di mascherine riutilizzabili a un orfanotrofio nel villaggio di Lozovoe.

In seguito, su suggerimento dell’amministrazione Kfu, si è tenuto un altro incontro con gli studenti della facoltà di studi religiosi, questa volta presso la seconda chiesa avventista di Simferopol. All’evento hanno partecipato anche i docenti dell’università, il presidente del Consiglio interreligioso dell’amministrazione comunale, il presidente della Missione di Crimea, i pastori e gli anziani della chiesa. È stata l’occasione per condividere con i presenti la storia della denominazione e l’emergere delle prime comunità nel territorio della Crimea, nonché i principi biblici enunciati nel corpo dottrinale avventista. Interessante la discussione che è seguita. La chiesa ha messo a disposizione di chi lo desiderava diverse pubblicazioni.

Il tema principale all’ordine del giorno della riunione è stata la discussione del patrimonio culturale e storico della città nel rafforzare la pace interreligiosa e l’educazione spirituale e morale non solo dei residenti della Crimea, ma anche di coloro che visitano la regione.

“Il territorio di Simferopol conta un numero significativo di monumenti storici e culturali” afferma Vernadsky Olga Griva, responsabile del dipartimento di studi religiosi presso la facoltà di filosofia della Kfu “L’attenzione della comunità a tali questioni non è casuale. Una delle qualità più importanti che distingue l’uomo dal mondo animale è la sua memoria storica”.

 

Fonte: Il Messaggero Avventista

Ripresa degli incendi in California
I social media assorbono la nostra vita

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top