Ticino: Visibilità e presenza, sono tra gli obiettivi verso il quale stanno lavorando le quattro chiese avventiste ticinesi.

Shares

Il piccolo Ticino che comprende quattro chiese cristiane avventiste del settimo giorno attive sul territorio da diversi anni, si fa strada attraverso la sua agenda di eventi sempre più in crescita. Le chiese di Massagno, Cadempino, Arbedo e Losone, in ordine geografico, stanno varcando l’ingresso del nuovo anno 2020 con un agenda ancor più sostanziosa. Il 2019 è stato un anno di risveglio per tutti a livello di collaborazione, il volume di impegno individuale agli eventi sembrerebbe essere aumentato rispetto ad alcuni anni fa. Infatti tale collaborazione ha messo in spiccato risalto l’ormai antico detto “l’unione fa la forza”. I numerosi volontari hanno espresso quanto faccia bene all’anima lavorare tutti insieme per la stessa causa e quanto questo solidifichi  rapporti umani fra i membri del corpo di Cristo.

Al 1° posto infatti, in ordine temporale, abbiamo Bibbia Expo, l’originale mostra itinerante, di carattere culturale, teologico e storico-esistenziale, che ha fatto il suo ingresso per la prima volta in svizzera al Palexpo di Locarno ed è rimasta aperta dal 6 al 10 giugno potendo riscontrare un discreto successo di pubblico. Nonostante la grande sfida per ottenere il permesso di utilizzare il centro, la difficoltà del trasporto merci oltre frontiera dall’Italia alla svizzera, e l’incertezza fino alla fine riguardo la realizzazione dell’evento, le quattro chiese con a capo il pastore Matthias Maag, hanno saputo tenersi ferme nella fede potendo portare a termine, con l’aiuto del Signore, questa significativa missione.

Segue, l’inaugurazione della nuova chiesa di Losone il 16 settembre 2019. Grazie alla donazione di una sorella che è deceduta e che ha lasciato la sua eredità alla chiesa, la comunità del locarnese ha potuto far costruire un nuovo edificio, di spiccata architettura, per la gloria di Dio e con la visione di essere sempre più presenti e disponibili alle necessità della popolazione.

Al 3° posto si classifica il ritiro spirituale dei giovani di metà novembre 2019, situato a Catto; paesino “sperduto” tra le valli della leventina, che ha attirato una cinquantina di ragazzi e ragazze dai 15 ai 35 anni provenienti dal Ticino, dall’Italia e da altre parti d’Europa per condividere, stare insieme ed unificarsi nella fede.

 

Con il desiderio di essere sempre più presenti e visibili sul territorio ticinese attraverso l’organizzazione di questi eventi (qui riportati solo alcuni), è emersa la necessità di unificarsi e di affermarsi maggiormente anche a livello virtuale, in modo chiaro e distinto attraverso la creazione di una pagina Facebook nominata “Avventisti del Ticino”, fondata ad ottobre, che funge da rappresentante online per le quattro chiese. Lo scopo principale è quello di promuovere gli eventi al pubblico esterno alla chiesa, la pagina si sta impegnando a garantire una costante presenza ed influenza positiva, al fine di evangelizzare e far conoscere il messaggio di salvezza. Attraverso la pagina, sono già stati promossi eventi organizzati dalla Lega Vita e Salute, seminari su temi biblici ed attuali, concerti di musica classica e di chitarra acustica.

L’anno 2020 invece, si apre con il battesimo di un nuovo fratello, Gesù Di Luca, che insoddisfatto della sua previa esperienza nel cattolicesimo, viene a conoscenza della piccola comunità avventista di Losone e decide di frequentarla potendo ricevere studi biblici. È stato un incidente di auto che ha messo a rischio la sua vita e quella della sua famiglia, a farlo riflettere, a spingerlo ad intensificare gli studi biblici e a voler fare il grande passo di darsi totalmente a Cristo. A seguire i suoi passi saranno sua moglie Gerarda e sua figlia Sharon che si battezzeranno questo 22 febbraio a Losone insieme a due altre donne; Katherine Recalde e Tanja Von Seeler.  Oltre alla promozione, la pagina, offre un’opportunità di testimonianza in cui foto, video e testi raccontano storie attuali di figli e figlie al prodigo, di pecore smarrite che ritrovano la via e, di persone imprigionate dalla frenesia quotidiana che trovano liberazione.

 

Alcuni tra i prossimi eventi i quali le quattro chiese sono entusiaste e felici di annunciare sono; l’appuntamento del 15 febbraio con John Graz che tratterà il tema delle “Fake News” a Massagno, segue l’appuntamento del 21 e 22 febbraio ad Arbedo con Dominik Frikart che parlerà sull’importanza della scuola del sabato, mentre il 29 febbraio a Cadempino si terrà un seminario sulla famiglia presentato dal pastore e counsellor Lucio Altin. Tutte le altre notizie si troveranno sulla pagina Facebook “Avventisti del Ticino” che potrete sostenere con un Like per aiutare questa pagina a farsi conoscere e a far sapere agli abitanti del Ticino che la chiesa avventista è viva, attiva, presente, e volenterosa di rendersi disponibile nel limite delle sue possibilità, per rispondere alle necessità della popolazione ticinese.

 

 

Deborah Bough

Un dialogo tra bianchi
Si è spento Lothar Schmidt, padre dell’antialcolismo in Germania

Avventista Magazine

La rivista ufficiale della Federazione Chiesa Avventista del Settimo Giorno della Svizzera romanda e in Ticino.

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top