Tornado in Cechia: ADRA impegnata nei soccorsi

Shares

L’agenzia umanitaria avventista ha iniziato una serie di interventi di emergenza e pianifica aiuti a lungo termine nei villaggi devastati dall’inaspettato evento naturale.

 

“Non siamo abituati a vedere un tornado in Europa, ma il cambiamento climatico e il riscaldamento globale hanno delle conseguenze”. L’agenzia umanitaria avventista (Adra), intervenuta nei soccorsi nella Repubblica Ceca subito dopo il passaggio del ciclone che il 24 giugno ha portato morte e distruzione nel sud-est della nazione, non ha dubbi sul perché di un evento naturale così imprevisto e inaspettato nel Vecchio Continente.
“È successo tutto in pochi minuti” ha affermato Josef Kolacek, capo coordinatore delle emergenze per Adra in Cechia “Solo all’alba abbiamo potuto constatare i veri effetti del devastante tornado. Ci sono strade completamente distrutte e avranno bisogno di una ricostruzione totale”.

Con venti a 240 km all’ora e chicchi di grandine grandi come palline da tennis, l’uragano ha causato danni di proporzioni senza precedenti, attestandosi come il peggior disastro naturale prodotto da una tempesta in Cechia. Alberi sradicati, automobili e pullman ribaltati, linee elettriche abbattute, edifici distrutti o danneggiati, tetti divelti, è questo lo scenario che si è presentato davanti agli occhi degli abitanti. Secondo le autorità locali della Moravia meridionale, sono sei le vittime accertate, oltre 250 i feriti e diverse centinaia i residenti rimasti senza casa.

 

 

Il coordinamento nazionale di Adra, presente nella Repubblica Ceca dal 1992, ha incontrato le autorità locali e ha avviato iniziative di raccolta fondi per aiutare le famiglie colpite. Ha anche cominciato a intervenire nell’emergenza ed è in fase di organizzazione per quanto riguarda il supporto a lungo termine.
“È davvero troppo presto per sapere l’estensione dei danni, ma a quanto pare i villaggi avranno bisogno di aiuti a lungo termine” ha dichiarato Radomir Spinka, direttore di Adra in Cechia, all’indomani della tempesta e anche lui ha ribadito “Questo tipo di tornado non ha mai colpito questa zona prima ed è molto raro nel nostro Paese”.

L’agenzia umanitaria ha creato un hub nella chiesa avventista di Břeclav, situata vicino a Moravská Nová Ves, uno dei villaggi più colpiti, per organizzare i soccorsi. Nel villaggio, infatti, la chiesa, l’ufficio comunale, la piazza e centinaia di case sono gravemente danneggiate o completamente distrutte.

 

 

Adra Slovacchia ha prestato il suo autobus attrezzato per gli aiuti (Adra Help Bus) e, con l’agenzia locale, ha iniziato a soccorrere gli abitanti dei villaggi più colpiti. Sono stati distribuiti chiodi, viti, tende, strumenti di lavoro e altro materiale necessario per coprire con urgenza, almeno temporaneamente, i tetti distrutti.
“Lavoriamo per fissare dei teli di plastica a copertura dei tetti, portiamo generatori e molti altri materiali da costruzione. Abbiamo attivato anche i nostri gruppi psicosociali per offrire supporto emotivo ai residenti” ha spiegato Spinka.
Agli sfollati vengono pure distribuiti prodotti per l’igiene e altri articoli di prima necessità.

Nei giorni scorsi, gli operatori di Adra hanno dato il via alla fase di analisi dei bisogni di ogni nucleo familiare a Moravská Nová Ves e negli altri villaggi, e a coordinare gli interventi dei volontari. Nelle prossime settimane e mesi, aiuteranno a ripulire case e strade, e forniranno supporto psicosociale alla popolazione colpita.

 

 

Fonte: HopeMedia Italia

Loma Linda: eccellenza in cardiologia pediatrica e chirurgia cardiaca
La Chiesa Avventista interviene in seguito al crollo a Miami

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top