Dei semplici metodi per bloccare l’accesso al porno

Shares

Il pastore Jared Martin suggerisce alcuni pratici metodi per proteggere i vostri figli e la vostra chiesa dalla pornografia.

In un recente articolo della rivista Adventist RecordPornography: What are we doing about it?” (Letteralmente, Cosa stiamo facendo in merito alla pornografia?), Danijela Schubert evidenziava l’allarmante tasso di giovani che lottano contro la pornografia.

Lavorando con gli adolescenti nelle scuole e nelle chiese, è per me evidente che si tratta di un problema che esiste sia all’interno del mondo avventista che non. La stragrande maggioranza dei giovani ammette di essersi imbattuta in contenuti pornografici mentre cercava qualcos’altro su internet. Ma un clic tira l’altro e ben presto si sono ritrovati a esserne dipendenti.

Quando parlano delle loro problematiche con me, è chiaro che vogliono porre fine a questa dipendenza. C’è un tempo per la preghiera, per lo studio della Bibbia, per ricercare il perdono di Dio, per accettare la Sua grazia e per venire a conoscenza degli effetti nocivi della pornografia sulle persone, sulle relazioni e sulle comunità più in generale. È impossibile disintossicarsi da questa dipendenza senza fare questo percorso.

Tuttavia, con l’eccedenza di materiale pornografico e discutibile che gira su internet (per non parlare dei film e dei social media), è solo una questione di tempo prima che vedano un’immagine capace di farli entrare in questo buco nero. Un’ottima soluzione sarebbe quella di bloccare l’accesso a tutti i contenuti pornografici e recentemente ho trovato un modo per farlo!

OpenDNS è un’azienda che si impegna a proteggere la tua famiglia dai contenuti per adulti su internet. Se andate sul loro sito web troverete delle guide gratuite, semplici da seguire, che vi mostreranno come bloccare questi contenuti su dispositivi Apple, Android e Windows.

(https://www.opendns.com/setupguide/#familyshield)

In questo sito viene presentato invece un altro metodo, una protezione più complessa e difficile da togliere: https://gadgets.ndtv.com/internet/features/how-to-block-any-website-on-your-computer-phone-or-network-588357.

A questo indirizzo è possibile inoltre trovare un elenco di siti che presentano contenuti per adulti: http://pasted.co/b2dc3032.

Sono sicuro che tutti gli esperti di tecnologia potrebbero trovare il modo di aggirare questi blocchi, nessuna protezione internet è infallibile. Speriamo però che questi metodi possano impedire alla maggior parte dei giovani di imbattersi in contenuti poco adatti alla loro età. Speriamo anche che questi metodi aiutino coloro che sono dipendenti dalla pornografia a uscirne. Non si tratta di bloccare il “soft porn”, disponibile attraverso i social media e semplici ricerche sul web, ma di bloccare l’accesso alla maggior parte dei siti per adulti presenti su Internet.

Anche se non ti trovi a dover combattere contro una dipendenza pornografica, ti invito lo stesso a bloccare questi siti, in modo da impedire ad altre persone di accedervi dai tuoi dispositivi. Penso che questo sia un must per i pastori e i dipendenti di chiesa che spesso prestano i loro computer e dispositivi ad altri in occasione di vari eventi, una soluzione per prevenire eventuali problemi e persino per salvaguardare la propria carriera! Se come chiesa avete un computer per proiettare i PowerPoint e per gestire altri programmi di chiesa, ti consiglio di bloccare in maniera permanente i contenuti per adulti anche su quel dispositivo, giusto per sicurezza.

La Bibbia incentiva tantissimo il bloccare questi contenuti; infatti Dio ci dice di “Non commetterete adulterio” (Esodo 20:14), mai e poi mai, in nessuna circostanza.

Gesù estrapola il significato di questo comandamento: “Voi avere udito che fu detto: Non commettere adulterio. Ma io vi dico che chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore” (Matteo 5:27-28), che si tratti di una persona reale che avete incontrato o di qualcuno che avete visto solo su internet.

L’apostolo Paolo e l’apostolo Giovanni riprendono l’insegnamento di Gesù, affermando che i fornicatori non entreranno nel regno dei cieli (1 Corinzi 6:9-10; Galati 5:19-21; Efesini 5:3-7; Colossesi 3:5-6; Apocalisse 22:15).

Tutti gli uomini si trovano a dover lottare contro il peccato. La lussuria potrebbe non rientrare nelle tue debolezze, ma è probabile che tu conosca qualcuno che sta lottando contro la pornografia. Come ha riportato Danijela Schubert, il 93% dei maschi e il 62% delle femmine in età compresa tra i 13 e i 16 anni ha avuto a che fare con la pornografia su Internet. Ci sono modi gratuiti, semplici e diretti per bloccare l’accesso alla pornografia su Internet e penso che valga la pena di attivarli per il bene dei nostri bambini, adolescenti, giovani e per il nostro bene.

Controlla la pagina Gateway to Wholeness per avere strumenti e suggerimenti nell’ambito avventista della lotta contro la pornografia.

Di Jared Martin

Fonte: https://record.adventistchurch.com/2019/03/06/simple-ways-to-block-porn-access/Traduzione: Tiziana Calà

Gesù esplosione di vita. La grazia stroncata
Solo la grazia divina per Don Johnson

Avventista Magazine

La rivista ufficiale della Federazione Chiesa Avventista del Settimo Giorno della Svizzera romanda e in Ticino.

Laissez votre commentaire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Iscriviti per ricevere notifiche nella tua e-mail

Iscrivendoti, accetti le nostre Norme sulla protezione dei dati.

E-MAGAZINE

ADVENTISTE MAGAZINE TV

Top